• ISSN: 2240-323X
  • Icona Facebook
  • Icona Twitter
  • Icona Youtube
  • Icona RSS Feed

Tu sei qui

Armi

Oltre a invocare la pace con la preghiera, papa Francesco ha denunciato la radice del male negli interessi economici delle industrie di armi. Quali passi in concreto andrebbero compiuti per frenare l’escalation in un’area così pericolosa? Intervista a Giorgio Beretta, esperto dell’Osservatorio permanente sulle armi leggere di Brescia. 

 

 

19 Giugno 2014
di: 
Giustino Di Domenico per Unimondo*

Anche l'Arabia Saudita avrà la sua flotta di droni? In realtà non c'è ancora nulla di ufficiale ma i rumors su un tale acquisto si stanno diffondendo da tempo, rafforzati dall'incontro del principe ereditario saudita Salman con il generale cinese Wang Guanzhong.

 

 

12 Maggio 2014
di: 
Anna Toro

In Sinai si sta combattendo una guerra scomoda tra le forze di sicurezza che gestiscono il paese e militanti jihadisti schierati con i beduini locali, da sempre ostili al potere centrale. La questione diventa estremamente complessa se si considera l'intersezione di rivendicazioni territoriali, militanze di tipo religioso, dispute internazionali e lucrosi traffici illeciti.

 

11 Aprile 2014
di: 
Matteo Gramaglia

Un tributo pesante, nel 2013, è stato pagato da uomini, donne e bambini. Le vittime sono in aumento a causa della recrudescenza del conflitto, dagli scontri a terra ai bombardamenti dal cielo. Lo afferma l'ultimo rapporto dell'Unama, la Missione di assistenza delle Nazioni Unite in Afghanistan.

 

21 Febbraio 2014
di: 
Anna Toro

Pagine

Trent’anni fa a Comiso i missili Cruise della Nato trasformarono la Sicilia in avamposto atomico del Mediterraneo.

19 Febbraio 2014

Un comunicato della Rete Italiana Disarmo per chiedere al governo guidato da Enrico Letta, e in particolare al ministro degli Esteri, di riaprire il confronto sul tema dell'export di arm

31 Gennaio 2014

Una nuova ricerca pubblicata da Archivio Disarmo analizza il flusso di armi in uno degli “esempi più eclatanti di aree ad alta tensione politica, sociale e militare”.

 

 

13 Dicembre 2013

Alle mine lasciate dai sovietici e alle bombe artigianali dei talebani si aggiunge un altro pericolo davvero letale per la popolazione afghana: gli ordigni inesplosi abbandonati dalle truppe Nato,

24 Luglio 2013

Pagine