• ISSN: 2240-323X
  • Icona Facebook
  • Icona Twitter
  • Icona Youtube
  • Icona RSS Feed

Tu sei qui

Armi

E' scontro sulla riforma della Tal Law, che prevede esenzioni per motivi religiosi dalla leva militare per i membri dellla comunità ultraortodossa. Includerli per "condividere i doveri" è lo slogan del governo, dietro cui si cela la realtà di una società complessa, per la quale un esercito non basta più. 

di: 

La condanna per diserzione di un'ex militare statunitense di stanza in Iraq riaccende i riflettori sul tabù degli obiettori di coscienza nell’esercito e dei traumi dei reduci di guerra, mentre ormai si conta un suicido ogni 65 minuti.  

di: 

Da decenni, le vite di milioni di persone vengono avvelenate dalle attività militari. Dall’Italia all’Iraq, passando per il Vietnam.

di: 

Con un contratto da 10 miliardi dollari, gli Usa stanno per finalizzare la vendita di una grossa partita di armi destinata a Israele, Emirati Arabi Uniti e, ancora una volta, all'Arabia Saudita, che vorrebbe guidare militarmente il Golfo contro la presunta minaccia iraniana.

di: 

Pagine

A due anni dalla 'rivoluzione' del 2011, il clima di insicurezza e instabilità politica ha spinto molti egiziani ad acquistare illegalmente armi da fuoco provocando un boom senza precedenti del mercato nero degli armamenti. 

Nodo geopolitico strategico, ma area a lungo esclusa dalle politiche per lo sviluppo, il Sinai è oggi crocevia di traffici illegali di ogni tipo e forma, nonché 'base' di numerosi gruppi armati. 

Dopo la caduta di Gheddafi, la Libia è diventata una fonte di armamenti a cui attingono illegalmente molti attori della regione.

30 Aprile 2013

Dieci condanne e 177 giorni di prigione: è il prezzo pagato da chi, in Israele, chiede di servire il paese come obiettore di coscienza. Come Nathan Blanc, che rifiuta la coscrizione obbligatoria per non essere complice delle ingiustizie commesse dal suo governo e dal suo esercito.

Pagine