• ISSN: 2240-323X
  • Icona Facebook
  • Icona Twitter
  • Icona Youtube
  • Icona RSS Feed

Tu sei qui

Armi

Dopo la caduta di Gheddafi, la Libia è diventata una fonte di armamenti a cui attingono illegalmente molti attori della regione. E l'Egitto è uno dei principali 'destinatari' di questo traffico. 

 

 

30 Aprile 2013
di: 
Valentina Marconi

Dieci condanne e 177 giorni di prigione: è il prezzo pagato da chi, in Israele, chiede di servire il paese come obiettore di coscienza. Come Nathan Blanc, che rifiuta la coscrizione obbligatoria per non essere complice delle ingiustizie commesse dal suo governo e dal suo esercito.

di: 

Seduto a migliaia di chilometri di distanza studia la vita quotidiana del suo bersaglio, così come dei suoi affetti e persino dei suoi ospiti. Fino a che non arriva l'ordine di annientarlo.

 

di: 

Per rispondere a questa domanda è necessario affrontarne un'altra: gli Stati Uniti continueranno a condurre operazioni di controterrorismo in Afghanistan e in Pakistan?

20 Maggio 2013
di: 
Claudio Bertolotti

Pagine

La condanna per diserzione di un'ex militare statunitense di stanza in Iraq riaccende i riflettori sul tabù degli obiettori di coscienza nell’esercito e dei traumi dei reduci di guerra, mentre ormai si conta un suicido ogni 65 minuti.  

Da decenni, le vite di milioni di persone vengono avvelenate dalle attività militari. Dall’Italia all’Iraq, passando per il Vietnam.

Li chiamano benghai e producono un ronzio simile a quello delle mosche. I droni americani continuano a mietere vittime civili con bombardamenti “chirurgici” contro i "terroristi". Due giorni fa l'ennesima tragedia targata Nato.

 

'Dieci anni dopo', un'inchiesta firmata da Guardian e BBC Arabic fa luce sul ruolo dell'ex-colonello statunitense James Steele in Iraq. La storia dell'esperto di counterinsurgency è 'ambientata' durante uno dei capitoli più oscuri dell'occupazione americana e arriva sino in Vietnam.

Pagine