• ISSN: 2240-323X
  • Icona Facebook
  • Icona Twitter
  • Icona Youtube
  • Icona RSS Feed

Tu sei qui

Armi

Da decenni, le vite di milioni di persone vengono avvelenate dalle attività militari. Dall’Italia all’Iraq, passando per il Vietnam.

di: 

Con un contratto da 10 miliardi dollari, gli Usa stanno per finalizzare la vendita di una grossa partita di armi destinata a Israele, Emirati Arabi Uniti e, ancora una volta, all'Arabia Saudita, che vorrebbe guidare militarmente il Golfo contro la presunta minaccia iraniana.

di: 

Li chiamano benghai e producono un ronzio simile a quello delle mosche. I droni americani continuano a mietere vittime civili con bombardamenti “chirurgici” contro i "terroristi". Due giorni fa l'ennesima tragedia targata Nato.

 

di: 

'Dieci anni dopo', un'inchiesta firmata da Guardian e BBC Arabic fa luce sul ruolo dell'ex-colonello statunitense James Steele in Iraq. La storia dell'esperto di counterinsurgency è 'ambientata' durante uno dei capitoli più oscuri dell'occupazione americana e arriva sino in Vietnam.

di: 

Pagine

Per ogni soldato occidentale ucciso durante l’occupazione sono morti 24 civili iracheni. E’ il bilancio di nuovo studio sugli effetti della Seconda Guerra del Golfo.

 

21 Marzo 2013

Dog of war, soldati di ventura, avventurieri o mercenari: così erano comunemente definiti gli uomini assoldati per uccidere e combattere in cambio di somme di denaro dai signori della guerra, dittatori o gruppi sovversivi senza scrupoli. Di mercenarismo si parlerà con attivisti di tutto il mondo a Roma, il 19 e il 20 marzo, giorno dell'inizio dell'invasione anglo-americana dell'Iraq. 

“La corruzione nel settore della difesa è una violazione grave della legge, sia da parte di chi la esercita che da parte di chi la subisce.” Transparency International risponde a Berlusconi.

Non è la prima volta che il presidente afghano Hamid Karzai si scaglia contro i bombardamenti aerei della Nato nel suo paese, e i cosiddetti “effetti collaterali”, ovvero l'uccisione dei civili. Dopo l'ultima strage, però, si è deciso a rendere ufficiale la condanna. Con un apposito decreto.

Pagine