• ISSN: 2240-323X
  • Icona Facebook
  • Icona Twitter
  • Icona Youtube
  • Icona RSS Feed

Tu sei qui

Euromed

Dopo una settimana di Forum sociale mondiale, centinaia di attivisti di tutto il mondo lasciano Tunisi nella quasi indifferenza della riva nord del Mediterraneo. Eppure quello che succede a ‘sud’ ci dovrebbe interessare più che da vicino. E per molte ragioni.

di: 

Un gruppo di organizzazioni per i diritti umani lancia la campagna ‘FrontExit’, per denunciare la mancanza di chiarezza e responsabilità nell’operato dell’agenzia Ue per il controllo delle frontiere esterne. Un’iniziativa nata per difendere i diritti umani, contro il “braccio armato” delle politiche di sicurezza dietro cui la ‘fortezza Europa’ si è trincerata. 

05 Aprile 2013
di: 
Cecilia Dalla Negra

Medici Senza Frontiere chiude i suoi uffici nel regno alawita, presentando un duro rapporto sulle condizioni dei subsahariani. Impegnata da oltre 10 anni nell'assistenza dei migranti, l'Ong denuncia politiche discriminatorie e violenze lungo la frontiera sud del Mediterraneo.

di: 

Un nuovo naufragio a largo delle coste marocchine costa la vita a 14 persone, di 41 si perdono le tracce. Qual è il ruolo di Frontex, l'agenzia europea per la gestione delle frontiere esterne Ue? 

di: 

Pagine

I marocchini, con 2,7 milioni di nazionali residenti in Europa, sono il gruppo africano immigrato più numeroso, superando di gran lunga l'insieme degli altri migranti nordafricani presenti nel continente. Ma ora anche il loro paese è diventata terra d'immigrazione. 

Da circa dieci anni le autorità marocchine attuano una ferrea politica di rimpatri nei confronti dei migranti sub-sahariani, che hanno finito per concentrarsi nelle zone circostanti Ceuta e Melilla. Ecco cosa accade nella "caccia" al migrante. 

Pagine