• ISSN: 2240-323X
  • Icona Facebook
  • Icona Twitter
  • Icona Youtube
  • Icona RSS Feed

Tu sei qui

Med Generation

Si chiamano Go! Save The Hostages! e già dal nome si capisce che non si tratta di una band come tutte le altre.

 

Di stanza nella capitale egiziana, i GSTH sono un duo che compone musica esclusivamente strumentale e di atmosfera, attraverso computer e chitarre elettriche con cui cercano di fuggire dal mainstream e dalle mode del momento, Primavera araba compresa.

19 Ottobre 2014
di: 
Anna Toro

Chissà cosa canterebbe oggi, se fosse ancora in attività, su questo caos che attraversa il Medio Oriente e l'Iraq in particolare.

 

 

Perché a volte ciò di cui si ha bisogno, al di là di fini analisi e teorie sui massimi sistemi, è di qualcuno che dica le cose come stanno, senza peli sulla lingua, senza paura di scomodare poteri forti e istituzioni.

05 Ottobre 2014
di: 
Anna Toro

Si chiama Ahmet Muhsin Tüzer e, oltre a guidare la preghiera 5 volte al giorno presso la sua moschea nel villaggio di Pinarbasi – Anatolia meridionale – è anche il leader della rock band FiRock. 

 

 

28 Settembre 2014
di: 
Anna Toro

Nelle sue rime scorre il dolore di un popolo martoriato, ma una promessa fatta a se stesso lo sprona a resistere.

 

 

La promessa è che mai la violenza e le discriminazioni basate su razza, nazionalità e politica riusciranno a bloccare i suoi sogni musicali e di vita.

14 Settembre 2014
di: 
Anna Toro

Pagine

Ci sono luoghi dove anche i video pop più commerciali possono diventare un atto politico.

07 Settembre 2014

Il nome della band viene spesso tradotto come i "non-credenti": già solo questo è una sfida alle dure leggi religiose del regno wahabita in cui, tra mille difficoltà, questi ragazzi perseguono il l

06 Luglio 2014

Vivono spesso tra censura, dispotismo e abusi di potere, ma non perdono la voglia di ribellarsi, di esprimersi nonostante tutto, di cambiare le cose.

 

 

29 Giugno 2014

Sono diverse, sono artiste, sono tutte donne e si sono riunite in un progetto speciale: cantare la propria esperienza della Primavera Araba, alla luce delle speranze e delle delusioni a tre anni da

22 Giugno 2014

Pagine