• ISSN: 2240-323X
  • Icona Facebook
  • Icona Twitter
  • Icona Youtube
  • Icona RSS Feed

Tu sei qui

Voci dal campo

Mentre gli analisti si dividono per capire se ciò che sta accadendo in Palestina sia una Terza Intifada, una nuova generazione scende in piazza. Con una rabbia che ha sempre covato sotto la superficie, aspettando di erompere da un momento all’altro. La questione è sempre e solo stata “quando”. L'analisi di Budour Hassan. 

 

 

19 Ottobre 2015
di: 
Budour Hassan*

Foto di Salam Ali

“E’ vero che i leader politici e religiosi provano a ‘rubare’ la scena, ma la gente in strada continua a mostrare solo la bandiera irachena, e non di partito”. Murad, Salam, Dina, Noof, Ismaeel, dicono la loro sulle proteste di piazza, e parlano di un altro Iraq. Che è sempre esistito. 

 

 

27 Settembre 2015
di: 
Stefano Nanni da Dohuk - Kurdistan iracheno

Al settimo venerdì consecutivo la popolazione irachena scende di nuovo in strada, in massa. Per chiedere che le riforme entrino in vigore, invocando le dimissioni del Primo ministro. E per organizzarsi. 

 

 

13 Settembre 2015
di: 
Stefano Nanni da Dohuk - Kurdistan iracheno

"Il target geostrategico del terrorismo è cambiato, e oggi colpisce la società civile. Ma la responsabilità resta del governo e delle istituzioni: non è una transizione democratica quella che stiamo attraversando, solo una trasformazione sociale". Intervista a Meriem Bribri, attivista del Comitato di sostegno ai martiri della Rivoluzione. 

 

06 Luglio 2015
di: 
Lamia Ledrisi da Tunisi

Pagine

Intervista a Henda Chennaoui, tra le più popolari blogger tunisine, sull’attentato che il 26 giugno scorso ha colpito Sousse. E sugli esiti della Rivoluzione del 2011. 

 

06 Luglio 2015

Assenza di programmi politici seri, risposte securitarie, eredità del vecchio regime: sono questi alcuni degli elementi che hanno portato all’attacco di Sousse del 26 giugno scorso.

06 Luglio 2015

“Possono chiudere tutte le moschee della Tunisia, ma non è così che sconfiggeranno il terrorismo. E non impediranno ai giovani di avvicinarsi all’estremismo impedendogli di lasciare il paese”.

06 Luglio 2015

"La libertà ha un prezzo, e tutti sapevamo quanto sarebbe stato alto. Ci vorrà tempo, ma il terrorismo non fermerà la nostra Rivoluzione". Intervista a Houssem Hajlaoiu, giornalista tunisino. 

06 Luglio 2015

Pagine