• ISSN: 2240-323X
  • Icona Facebook
  • Icona Twitter
  • Icona Youtube
  • Icona RSS Feed

Tu sei qui

Voci dal campo

Ieri, alla Città dell'Altra Economia di Roma, c'è stato incontro organizzato da Europa Levante con il deputato curdo del BPD. La sala era affollata: tante le associazioni italiane che si battono per i diritti del popolo curdo e la pace in Anatolia e Mesopotamia, così come molti giovani curdi del vicino centro Ararat.

di: 

Attraversato il ponte dei due leoni, si possono già sentire le voci dei manifestanti, il frastuono delle persone che accorrono sempre più numerose in piazza Tahrir, la piazza simbolo della proteste del 25 gennaio, quella che ha visto la caduta del rais. 

di: 

Dopo 33 anni di prigionia, Fakhri Barghouti è tornato al suo popolo e alla sua famiglia come parte dell’accordo sullo scambio di prigionieri palestinesi e Gilad Shalit (il soldato israeliano rapito da Hamas, ndt) lo scorso mese. Ecco la sua drammatica testimonianza.

di: 

La Coalition of women for peace (CWP) è un’organizzazione femminista pacifista israeliana nata nel 2000, che si batte contro l’occupazione, il razzismo, le violazioni dei diritti umani in Israele, nei Territori Occupati e a Gaza.

di: 

Pagine

In piazza Tahrir ormai da una settimana ci sono centinaia di migliaia di persone di diverse estrazioni sociali, età, appartenenti o meno a partiti politici e a movimenti. C’è una società variegata che si riconosce all’unanimità nella volontà di sostituire il potere del Consiglio superiore con un governo civile.
 

2 novembre 2011 - Due navi, chiamate “Freedom Waves to Gaza”, si trovano ora in acque internazionali per raggiungere Gaza. A bordo 27 civili di 9 diverse nazionalità, incluso un palestinese proveniente dai Territori dell'48. Si tratta di un altro tentativo nonviolento di infrangere l'assedio illegale che pesa sulla Striscia, L'appello dell'International Solidarity Movement.

Mentre rifletto sul fatto che l’attenzione per la Tunisia fino ad un mese fa era rivolta alle elezioni, oggi lo scenario si è incredibilmente variegato e diversificato. Ha infatti creato stupore la vincita di un partito come Enhadha, orientato religiosamente (forse ci aspettavamo una svolta più radicale?).

Come ogni venerdi, nel villaggio di Al’Masara si svolge la manifestazione del comitato popolare per la resistenza non violenta. Siamo circa sessanta: palestinesi, volontari italiani e francesi, un numero imprecisato di bambini che distribuiscono bandiere, e un po’ di cipolle in tasca per difenderci da eventuali lacrimogeni.

Pagine