• ISSN: 2240-323X
  • Icona Facebook
  • Icona Twitter
  • Icona Youtube
  • Icona RSS Feed

Tu sei qui

Voci dal campo

Foto di Salam Saloo

La paura di prendere il taxi. La morte di Izzat Ibrahim al-Douri e i documenti della CIA. La sentenza sulla Blackwater, l'attentato ad Ainkawa e giornalisti in fuga. Cronache di ordinaria e complessa violenza in Iraq.

 

 

20 Aprile 2015
di: 
Stefano Nanni da Dohuk - Kurdistan iracheno

"Non devono esserci interventi stranieri per risolvere la crisi del mio paese. Noi, e solo noi, abbiamo il diritto e la libertà di scegliere i nostri leader". Intervista a Noor Arabia, cyber-attivista e blogger yemenita. 

 

 

 

05 Aprile 2015
di: 
Luigi Giorgi

"Siamo soli, ancora una volta. Ci hanno abbandonati tutti, come è successo a Sabra e Chatila e a Tal Al Zaatar ": è questo che ci raccontano i palestinesi del campo di Yarmouk, a Damasco. 

 

 

Siamo soli, ancora una volta”. Questa frase sconsolata, riferitaci da un operatore umanitario a lavoro nel campo di Yarmouk, riassume al meglio le impressioni che ci giungono parlando con la gente del campo.

05 Aprile 2015
di: 
Fouad Roueiha

“Sostengo la lotta del popolo curdo in Rojava, ma mi chiedo per quale ragione della resistenza siriana non si parli. Il nostro obiettivo? Dimostrare che Daesh e Asad sono due facce della stessa medaglia”. Ya Basta Caminantes intervista Maria Al Abdeh, attivista siriana, in occasione del Forum Sociale Mondiale di Tunisi. 

 

 

 

01 Aprile 2015
di: 
Ya Basta Caminantes*

Pagine

Intervista a Lina Ben Mhenni, attivista e citizen journalist, tra le voci più conosciute e popolari della rivoluzione d

01 Aprile 2015

“Da qui attaccare il nemico era più facile, ed efficace...” Dall’altro Iraq viaggio al confine con la Turchia

22 Marzo 2015

Elias, ezida di 28 anni, è riuscito per la prima volta a rivivere le terribili esperienze da quando è fuggito da Sinjar.

15 Marzo 2015

"'Maledetti arabi, un popolo fallito!'. Tutti noi da bambini abbiamo ascoltato frasi del genere dai nostri genitori, che avevano subito l'umiliazione della guerra e dell'esilio.

08 Marzo 2015

Pagine