• ISSN: 2240-323X
  • Icona Facebook
  • Icona Twitter
  • Icona Youtube
  • Icona RSS Feed

Tu sei qui

"Middle East Now": il Medio Oriente è di scena

Al via l’8 aprile la VI edizione del Festival fiorentino dedicato alla cultura, al cinema e all’arte in Medio Oriente e Nord Africa. Sei giorni di film, musica, libri, cucina e dibattiti, a cui parteciperà anche Osservatorio Iraq. 

 

 

 

Da mercoledì 8 a lunedì 13 aprile Firenze torna ad essere il palcoscenico per il cinema, arte, cultura e attualità dal Nord Africa e dal Medio Oriente grazie al Festival Middle East NOW, giunto ormai alla sua sesta edizione.

Nel panorama desolante delle notizie che girano sui nostri media mainstream sui temi della politica e della cultura arabo-islamica (spesso poco documentate, quando non venate da pregiudizi vari), la ventata fresca del festival fiorentino è proprio quella che ci vuole.

Come gli anni scorsi, anche questa edizione si propone di offrire un ventaglio di proposte ricco e variegato su arte, cultura, cinema, cucina, letteratura e politica dal Nord Africa e dal Medio Oriente.

Il tema dominante di questa edizione, il viaggio, verrà affrontato da diverse angolazioni e prospettive culturali, tra cui: la mostra fotografica Everydaymiddleeast, un progetto nato su Instagram che raccoglie le immagini di più di 20 fotografi che raccontano di un Medio Oriente vivace, vitale, “normale”; la speciale performance dell’artista e illustratore del Bahrain Nasser al-Zayani, che ha seguito una residency a Firenze e ha raccolto le tracce del “Medio Oriente” disseminate per la città; le installazioni multimediali di Voyage Books, e Soundscape of Tehran, realizzata dalla giovane curatrice iraniana Leila Sajjadi; la rassegna sul giovane cinema emiratino e il focus sulla recente produzione cinematografica marocchina.

E poi ancora film, con diverse e importanti anteprime nazionali alla presenza dei registi (tra cui i palestinesi Arab e Tarzan), dibattiti sulla politica e l’attualità con giornalisti italiani e stranieri, incontri culturali tra i più disparati e interessanti e, infine, da non sottovalutare visto che il cibo è cultura, aperitivi a tema.

Last but not least, il consueto concerto del venerdì: se l’anno scorso il pubblico italiano ha potuto conoscere e apprezzare la band libanese dei Mashrou’ Leila (che sono poi tornati altre 2 volte ad esibirsi in Italia), quest’anno è la volta di The Narcisyst, eclettico artista, dandy e musicista hip hop nato in Iraq e residente in Canada.

Se siete interessati alla cultura araba e del Medio Oriente, se vi piace il cinema internazionale, se siete appassionati avventori di festival ed eventi culturali e, soprattutto, se non ne potete più di leggere banalità e pregiudizi sul mondo arabo e sulla cultura arabo-islamica, il Midde East NOW Festival è quello che fa per voi.

Ovvero: buone notizie, informazione, cultura e bellezza…alla portata di tutti.

*Tra gli ospiti di quest’anno anche noi di OssIraq. Sabato 11 aprile alle 20.45 presenteremo l’anteprima italiana del film “In the Sands of Babylon” (2013) del regista iracheno Mohammed Al-Daradji. 

 

**Questo articolo è stato originariamente pubblicato sul blog di Chiara Comito, Editoriaraba

 

05 Aprile 2015
di: 
Chiara Comito per Editoriaraba*