• ISSN: 2240-323X
  • Icona Facebook
  • Icona Twitter
  • Icona Youtube
  • Icona RSS Feed

Tu sei qui

"Parole dissidenti": lo scrittore siriano Khaled Khalifa in Italia

In Italia per un ciclo di incontri e iniziative lo scrittore e intellettuale siriano Khaled Khalifa, oggi esule negli Stati Uniti per le sue posizioni contro il regime di Damasco. 

 

 

Un ciclo di appuntamenti importanti, organizzati da università, centri di ricerca, spazi sociali, librerie: inizierà il 31 marzo il tour in Italia di Khaled Khalifa, tra i maggiori intellettuali ed esponenti culturali del mondo arabo, esule negli Stati Uniti per le sue posizioni contro il regime siriano di Bashar al-Asad. 

Autore di numerose opere in prosa e poesia, insignito nel 2013 della Medaglia "Nagib Mahfouz", Khalifa è autore tra gli altri di "Elogio dell'Odio" (Bompiani, 2011), ambientato nella Siria degli anni '80 e capace di ripercorrerne la storia in modo duro, poetico, intenso.

A fianco ad una condanna senza sconti per la repressione del regime nel suo paese, Khalifa nel suo lavoro ha sempre posto l'accento sulla resistenza del suo popolo, pur descritto nelle sue tante ed umane contraddizioni. 

A causa del suo lavoro ha subito censura in Siria, oltre che brutali aggressioni da parte delle forze di polizia. Tanto che ha scelto di lasciare il paeseper gli Stati Uniti, dove vive attualmente. 

Il primo dei tanti appuntamenti previsti con l'intellettuale siriano sarà il 31 marzo a Venezia, nell'ambito del Festival Incroci di Civiltà presso l'Università Ca' Foscari, alla quale si deve la presenza in Italia di Khalifa, che intratterrà una conversazione con Simone Sibilio, docente di Lingua e Letteratura Araba. 

Sarà poi a Napoli il 4 aprile presso l'Università "L'Orientale", per spostarsi a Roma, dove sono stati organizzati due importanti appuntamenti con la collaborazione dell'Università "La Sapienza", della Libreria Griot, e dell'associazione "Un ponte per...".

A Roma il 5 aprile Khalifa terrà una conferenza presso l'Aula del Rettorato della Sapienza (piazzale Aldo Moro, ore 16), mentre un reading letterario al Teatro Spazio delle Formiche di Trastevere esplorerà la sua opera la sera del 7 aprile (via dei Vascellari 30, ore 18.30).

A fare da accompagnamento alle sue lezioni numerosi nomi del panorama intellettuale e accademico romano, tra cui Isabella Camera D'Afflitto, Paola Viviani, Arturo Monaco (qui il link agli eventi Facebook). 

L'8 aprile Khalifa sarà invece a Firenze, ospite del Festival annuale "Middle East Now", in conversazione con Chiara Comito, blogger ed esperta di letteratura araba, per concludere poi con una tappa a Milano il 10 aprile, presso la Casa delle Letterature (evento Facebook qui). 

Un'importante occasione per parlare di Siria, del ruolo degli intellettuali arabi in un contesto di guerra e crisi, e per conoscere più da vicino l'opera di un autore prezioso nel panorama della letteratura siriana, araba ed internazionale. 

 

 

 

 

 

23 Marzo 2016
di: 
Redazione
Area Geografica: