• ISSN: 2240-323X
  • Icona Facebook
  • Icona Twitter
  • Icona Youtube
  • Icona RSS Feed

Tu sei qui

Libia

La guerra per procura ormai in atto in Libia ha fatto del paese un’arena dagli interessi molteplici. Nel caso dell'Egitto ci sono ragioni economiche, energetiche e di sicurezza. Ma ci sono anche le critiche che sta affrontando il governo di al-Sisi, che continua ad agitare lo spettro del terrorismo per distogliere i cittadini dai problemi reali, e continuare a incarcerare i suoi oppositori. Siano essi islamisti, attivisti o terroristi. 

08 Marzo 2015
di: 
Giovanni Piazzese dal Cairo

L'isterico (e tardivo) allarmismo sullo scenario libico, se da un lato rivela la tragicità della guerra e il caos attualmente dominante nel paese, dall'altro mostra un interesse occidentale tuttaltro che sorprendente: Francia e Italia infatti si contendono un triste primato. Negli ultimi anni hanno guidato la classifica dei paesi UE esportatori di armi nel paese. 

 

 

22 Febbraio 2015
di: 
Alessio Marri

Un cortometraggio carico di simboli così come lo sono i nomi, che cambia la nostra prospettiva sulle stragi dei migranti dai freddi numeri della cronaca all'individuo.

 

 

15 Febbraio 2015
di: 
Redazione

"La Libia prosegue la sua caduta libera verso l’anarchia e il collasso dello Stato a causa del conflitto sempre più virulento tra il governo del Primo ministro Abdullah Thinni e l’ “anti-governo” di Omar al-Hassi". L'analisi di Valerio Buemi per Osservatorio Mashrek

 

 

18 Gennaio 2015
di: 
Valerio Buemi per Osservatorio Mashrek*

Pagine

Tre anni dopo la liberazione di Tripoli dalle truppe di Gheddafi, in Libia dominano ancora le armi delle diverse milizie che si contendono il controllo del paese.

11 Settembre 2014

La nostra penna dovrebbe servire a capire chi ha armato quella mano, chi ha comprato quella pistola, chi l'ha fabbricata, chi la ha portata lì, chi ha ordinato di sparare.

02 Settembre 2014

Il 17 e il 23 agosto nella capitale libica c'è stato un bombardamento aereo di cui, secondo gli ultimi resoconti dei media, sarebbero responsabili gli Emirati Arabi Uniti.

01 Settembre 2014

E’ tempo di tornare a fare informazione, ripartendo dall’ “altro Iraq” per p

01 Settembre 2014

Pagine